Come pulire il pavimento in cotto annerito da segni di pneumatici

Come Pulire i Pavimenti in CottoCome pulire i pavimenti in cotto che presentano aloni neri causati da segni lasciati da pneumatici?

Le superfici in cotto poste in esterno, ad esempio nei giardini, possono macchiarsi e sporcarsi frequentemente ed è opportuno effettuare una corretta pulizia per far tornare la superficie pulita e splendente.

In questo caso per togliere le macchie dal cotto la soluzione è rappresentata da FILAPS87, detergente decerante sgrassante ideale per pulire e sgrassare i pavimenti in cotto e in pietra. Facile da usare, pulisce le superfici delicatamente senza aggredirle ed è in grado di rimuovere anche le macchie più ostinate.

Per togliere gli aloni lasciati dai pneumatici, fare un lavaggio molto energico con FILAPS87 utilizzando uno spazzolone o un munospazzola con disco verde.

Una volta terminata l’operazione risciacquare il pavimento esterno con acqua e lasciare asciugare.

A questo punto la fase di pulizia e rimozione delle macchie è completata e il pavimento in cotto risulterà pulito come prima.

Se vuoi altre informazioni su come pulire i pavimenti in cotto, contatta gli esperti Fila!

Author Image

Fila Solutions

Fila Surface Care Solutions: in questo Blog troverai suggerimenti sull’utilizzo dei prodotti Fila, le ultime notizie in fatto di trattamento delle superfici, eco-consigli e tante altre curiosità!

Comments

comments

  1. Author Image FABBRI ARMANDO scrive:

    averndo tolto un caminetto ho trovato ,sotto, un pavimento in cotto ricoperto di colla e gesso come è possibbile rimuovere tali residui? grazie

    • Author Image Fila scrive:

      Buongiorno Armando, grazie per il tuo commento! Per rimuovere i residui di colla e gesso ti consiglio di lavare bene il pavimento con il detergente sgrassante FilaPS87 diluendo 1 litro di prodotto in 3/5 litri di acqua. Nel caso di residui tenaci, ripeti l’operazione. Se hai ancora bisogno di un consiglio, scrivici pure qui o alla nostra mail assistenzatecnica@filachim.com

  2. Author Image maria scrive:

    ciao….sono maria….abito da poco in questa casa ed ho come pavimento il cotto..ci sono varie macchie un pò chiare….penso siano macchie di olio..non so…l’altro giorno senza farlo apposta ho appoggiato x terra il sacchetto dell’immondizzia dopo 5 minuti ho trovato la macchia del sacchetto..ed è rimasto macchiato..ufffff…mi rimarra ‘ macchiato????fatemi sapere x favore..grazie…..

    • Author Image Fila scrive:

      Buongiorno Maria,
      Una macchia di olio solitamente è visibile come una macchia più scura, e si può intervenire con l’apposito smacchiatore FILA NO SPOT. Probabilmente sarà comunque necessario eseguire un lavaggio generalizzato del pavimento con lo sgrassante FILA PS87, dato che le macchie bianche potrebbero derivare da un trattamento a cera rovinato. Quindi decerare con FILA PS/87, e di seguito riapplicare una cera da scegliere in base alle preferenze estetiche, ad esempio FILA MATT opaca, FILA SATIN satinata, oppure FILA LONGLIFE lucida

  3. Author Image antonella scrive:

    Ciao,avrei bisogno di sapere come fare per poter pulire il pavimento del giardino in cotto macchiato di cera(con la cera di candele alla citronella).grazie per il vostro aiuto!Antonella

    • Author Image Fila scrive:

      Buon pomeriggio Antonella, per la rimozione di una macchia di cera di candela può utilizzare l’apposito solvente FILASOLV, puro, lavorato brevemente con una spugnetta e ripulito poi con carta assorbente. Saluti

  4. Author Image Erika scrive:

    Ho un pavimento in cotto che ho provato a pulire con il vaporetto..risultato: pavimento tt unto e a chiazze! Posso usare questo prodotto per pulirlo? Grazie..

    • Author Image Fila scrive:

      Buongiorno Erika,
      probabilmente il vapore ha agito rovinando un eventuale trattamento a cera presente sul suo pavimento in cotto. Il prodotto da lei individuato è corretto: FILAPS87 è infatti un detergente decerante per cere all’acqua. Esso va diluito 1:5 e lasciato agire per 10 minuti; quindi è necessario intervenire con uno spazzolone per rimuovere la cera che deve essere raccolta con uno straccio. Infine concludere l’operazione risciacquando accuratamente la superficie con acqua pulita.

  5. Author Image raffaella scrive:

    Vorrei rimuovere delle macchie di unto ed impermeabilizzare una scala di cotto, avrei anche piacere di eliminare il periodico formarsi delle cosiddette alghe verdi che compaiono su alcuni gradini.
    La scala ha circa 15 anni.
    Potete indicarmi alcuni prodotti da usare e le modalità dettagliate per il loro uso, abito a Nichelino (To) mi indichereste i vostri rivenditori in zona.
    Grazie

    • Author Image Fila scrive:

      Salve Raffaella, per rimuovere una macchia di unto da un cotto puoi utilizzare lo specifico smacchiatore FILANOSPOT. La modalità di applicazione puoi leggerla in questo articolo dedicato proprio al FILANOSPOT
      Su superficie asciutta e pulita ti consiglio poi di applicare l’impermeabilizzante FILAW68 che eviterà l’assorbimento di acqua e macchie, impedendo di conseguenza anche lo sviluppo di verde e muffa.
      Per trovare, invece, il rivenditore più vicino a casa tua puoi andare sulla pagina dedicata alla ricerca dei punti vendita nel nostro sito internet. Saluti

  6. Author Image Carla scrive:

    ho un pavimento in cotto nel sotterraneo. Lasciando le finestre aperte, dopo un temporale (non ero presente) ho avuto la sorpresa di vedere il pavimento rovinato dall’entrata della terra e fango entrati dal giardino.
    Come posso rimediare? Grazie.

    • Author Image Fila scrive:

      Buongiorno Carla, per la pulizia del pavimento in cotto puoi utilizzare il detergente FILACLEANER diluito 1:30. Se il pavimento è cerato, alla fine della pulizia ti consigliamo di applicare una mano di cera di finitura. Saluti

  7. Author Image Pina scrive:

    Salve,
    ho inavvertitamente rovesciato un prodotto simile al Vetril sul pavimento in cotto d’Impruneta; la zona in questione si è scolorita. Come posso rimediare?
    Grazie

    P.s.
    In altre zone della casa, ci sono altre piccole macchie dovute a sgrassatore e candeggina. Anche in questo caso che rimedio si consiglia?

    • Author Image Fila scrive:

      Salve Pina,
      I pulitori per vetro molto spesso contengono alcol o altri solventi idrosolubili similari: tali componenti possono avere l’effetto di rovinare un trattamento a cera, causando uno sbiancamento. Per recuperare la zona interessata si può quindi decerare localmente le piastrelle interessate con FILAPS87, e riapplicare l’opportuna cera di finitura. La stessa operazione può essere svolta dove vi sono altri aloni causati da caduta di sgrassatori e candeggina. Speriamo di esserti stati utili!

  8. Author Image Silvia scrive:

    Salve a tutti,
    Abito in una casa con pavimento in cotto di circa 25 anni, vorrei cambiare la cucina quindi una zona di circa 2metri x 60cm su cui precedentemente appoggiavano i mobiletti verrebbe scoperta. Esiste un prodotti che mi permetterebbe di uniformare il colore rosa con quello molto scuro del restante pavimento senza che si noti una riga di demarcazione?
    Grazie mille
    Silvia

    • Author Image Fila Solutions scrive:

      Buongiorno Silvia,
      Purtroppo è molto difficile riuscire a riprodurre sulla zona chiara la combinazione derivante dal trattamento e dalla vita stessa del pavimento che hanno determinato il suo aspetto più scuro. Per uniformare l’aspetto del cotto trovo più funzionale un intervento su tutto il pavimento, ad esempio tramite deceratura e successivo ripristino del trattamento. Per decerare e sgrassare a fondo il cotto più scuro si potrebbe quindi intervenire con il prodotto FILAPS87. Di seguito, su materiale asciutto e pulito si potrà ripristinare il trattamento: resto comunque a tua disposizione per eventuali consigli a seconda delle preferenze estetiche.

  9. Author Image Remo scrive:

    Salve, ho un vialetto d’ingresso al garage in pietra naturale di color rosa molto chiaro, siccome basta il passaggio di una macchina per vedere subito i segni neri dei pneumatici (dovendo sterzare per percorrere l’ingresso) vi è un vostro prodotto che possa essere dato in modo che ciò non si verifichi più o almeno solo dopo un anno di passaggi?
    Pensavo di aver individuato il vostro prodotto FILAJET ma nella scheda tecnica leggo che non è utilizzabile in esterno, avete un altro vostro prodotto per risolvere il problema o la cosa non è proprio risolvibile?
    grazie saluti. Remo

    • Author Image Fila Solutions scrive:

      Buongiorno Remo,
      per proteggere la pietra dai segni di pneumatici (e anche da possibili macchie di olio, grasso, ecc.) ti consiglio di applicare il nostro protettivo FILAWET, un antimacchia ad effetto bagnato (che quindi ravviva la colorazione naturale della pietra) che crea sulla superficie una resistente barriera contro lo sporco e le macchie. In questo modo il pavimento avrà la tendenza a sporcarsi molto meno e soprattutto rende la pulizia molto più facile e veloce impedendo allo sporco di attaccarsi alla superficie. Resto a tua disposizione per qualsiasi ulteriore necessità. Buona giornata.

      • Author Image Remo scrive:

        siccome non vorrei dare un effetto bagnato, vi è un altro prodotto che svolge tale funzione ma senza appunto fare l’effetto bagnato? lasciando al naturale

        • Author Image Fila Solutions scrive:

          Purtroppo per riuscire ad avere una elevata protezione questo è l’unico prodotto che possiamo consigliare essendo FILAWET un protettivo che crea sulla superficie un film altamente resistente al traffico dei pneumatici. L’effetto bagnato è comunque graduabile con il numero di mani applicate, potresti eventualmente provare su una piccola zona e vedere se l’effetto che fa è comunque accettabile.

  10. Author Image Filippo scrive:

    durante una ristrutturazione ho trovato sotto il pavimento attuale un vecchio pavimento in tavelle di cotto 14×28; ovviamente ricoperte da decenni da malta/cemento etc…
    come potrei recuperarlo?

    • Author Image Fila Solutions scrive:

      Buon pomeriggio Filippo,
      Recuperare il pavimento non è impossibile, ma credo che sia opportuno l’intervento di un trattatore esperto. La superficie ricoperta di residui di malta e cemento necessita un lavaggio profondo con l’utilizzo di appositi macchinari (monospazzola) che consigliamo venga effettuato da un professionista. Se invii una mail ad assistenzatecnica@filasolutions.com specificando le tue necessità possiamo indicarti i nomi di alcuni Trattatori FILA che potranno venire a fare un sopralluogo e concordare con te l’eventuale realizzazione del trattamento. Resto a tua disposizione per qualsiasi ulteriore richiesta. Saluti, Laura

Lascia un commento

 

Keep in Touch

facebookpinteresttwitteryoutube